Quando effettuiamo l’analisi statistica del nostro sito dobbiamo differenziare gli utenti mobili dagli utenti del PC?

usuarios móviles y usuarios de PC

Il numero delle persone che si connettono a internet tramite dispositivi mobili è in constante aumento. Dal punto di vista statistico dobbiamo distinguere fra quelli che utilizzano il computer e quelli che utilizzano il telefono?

L’obiettivo di un’analisi non ha nulla che vedere con la piattaforma attraverso la quale un utente giunge sulla nostra pagina web, app, prodotto o servizio. Per questo, in linea di massima, non ci sono differenze fra coloro che usano dispositivi mobili e coloro che utilizzano personal computer. Tuttavia, approfondendo l’argomento, vedremo che alcune differenze ci sono.

Uno degli aspetti più importanti che dobbiamo tenere presente è l’esperienza dell’utente; questo è fondamentale affinché non abbandoni la nostra pagina web o la nostra app.

Tutti noi, che utilizziamo quotidianamente il telefono, sappiamo bene che le possibilità che qualcosa ci distragga prima di effettuare un acquisto sono maggiori se usiamo il telefono rispetto a quando siamo davanti allo schermo del nostro computer (sms, notifiche di WhatsApp, emails, sveglie…tutte le notifiche che abbiamo attive sullo smartphone, provocano un alto numero di abbandoni da parte dei clienti prima che realizzino un acquisto).

Perché quindi è interessante differenziare i clienti in questo caso? Perché in questo modo potremo successivamente ricordare loro che non hanno completato il processo di acquisto.

Un altro aspetto importante quando si tratta di effettuare una statistica e che ci spinge a differenziare gli utenti dei dispositivi mobili da quelli che usano il PC è la necessità di rintracciare quei clienti che apparentemente sembrano diversi ma che in realtà sono gli stessi. Mi spiego meglio: dobbiamo differenziare i clienti che visitano la nostra pagina web sia dal loro computer che con i loro tablet o telefono. Non è semplice mettere in evidenza un doppione di questo tipo quando facciamo un’analisi statistica, ma dobbiamo includerla fra le tecniche che ci aiutano a ottenere questa differenziazione.

Nel caso di applicazioni per telefoni, il provider ha la possibilità di attivare le notifiche push. Si tratta di notifiche che incoraggiano l’utente a utilizzare l’app senza necessità che sia connesso a essa o che la stia utilizzando. È un’altra tecnica che sprona a usare o comprare il servizio e che, per questo, contribuisce anche ad aumentare i dati delle statistiche. In questo caso, per esempio, è importante differenziare anche fra clienti che usano il telefono e quelli che usano il PC.

E voi? In che modo effettuate le vostre statistiche? Tenete in conto questo aspetto?

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.