Me gusta tanto lo que haces que te doy la oportunidad de hacérmelo gratis

valórate

“Apprezzo a tal punto ciò che fai che ti do l’opportunita di farlo gratis.”

Quanti di noi hanno ascoltato questa frase almeno una volta nella vita? Sicuramente in tanti e negli ultimi tempi sarà capitato ancora più spesso.

Senza mascherare ciò che penso vi dirò chiaramente che considero questo un grande male della nostra società (o almeno uno fra i più gravi).

Credere e sperare che qualcuno ti regali il suo tempo, i suoi sforzi e il suo lavoro gratuitamente o che si accontenti di sperare di ricevere un giorno una percentuale di un profitto che chissà se ci sarà o meno, è qualcosa che in molte occasioni mortifica chi lo chiede e nobilita chi lo rifiuta.

Uno dei motivi per cui non ho mai lavorato gratis- e mai lo farò- è perché credo che il concetto sia di per sé sbagliato o comunque maleinterpretato. Mi spiego, secondo il mio modo di vedere le cose, esiste un’enorme differenza fra lavorare gratis e regalare il proprio lavoro.

Lavorare gratis può portare a molte conseguenze. Eccone alcune:

 

  1. Se una persona è capace di approfittarsi del tuo tempo allora non sarà mai capace di dargli un valore.
  2. L’autostima di una persona che lavora gratis, nell’istante stesso in cui comincia a farlo, si abbassa vertiginosamente. Questo è abbastanza logico se consideriamo che non riceve nessuna ricompensa per i suoi sforzi.
  3. Si potrebbe spargere la voce e in questo modo dare il via a un circolo vizioso che non sarà mai di alcun beneficio per la carriera professionale di chi si presta a lavorare gratuitamente.

Una cosa è il lavoro e un’altra, molto diversa, è dare aiuto a chi ne ha bisogno. Ma in questo caso io lo chiamo “regalare il proprio lavoro” , ed è qualcosa che si fa in modo incondizionato e senza aspettarsi assolutamente nulla in cambio.

In più di un’occasione mi è successo di aiutare alcuni clienti a sviluppare la loro attività o impresa senza ricevere un compenso o chiedere nulla in cambio. Si trattava, per ognuno, di persone che ho considerato come bisognose di aiuto in un momento determinato…e ho risolto le cose facendomi magari offrire un buon caffè.

Ma questo era un regalo!

In nessun momento ho detto loro che gli avrei aiutati gratis.

Può accadere anche che  qualcuno ti proponga di investire il tuo tempo, il tuo sforzo e il tuo lavoro nello sviluppo di un’attività che domani potrebbe trasformarsi nel nuovo colosso digitale…Ovviamente davanti a una proposta del genere è evidente che il tuo tempo, pur se investito in forma gratuita, si trasformerà rapidamente in oro…è un’occasione da non perdere!

Se ti trovi in una situazione del genere o se hai dubbi al momento di decidre se accettare di lavorare gratis o meno, allora ti propongo di analizzare e valutare in profondità questi dieci punti:

  1. Da quanto tempo conosci le persone che fanno parte di questo progetto?
  2. Sono persone che ritieni affini al tuo modo di lavorare?
  3. Avete analizzato bene il business plan del progetto?
  4. Quali sono i punti di forza e quelli di debolezza della strategia all’interno della quale ti hanno proposto di lavorare?
  5. Cerca di guardare al futuro, fra 2 o 3 anni, è possibile che un competitor molto più forte di te riesca a fare lo stesso bruciando tutto lo sforzo investito?
  6. Accertati che effettivamente non c’è una disponibilità economica per pagarti, perché nel caso che invece ci sia allora questo è un chiaro messaggio che è lo stesso imprenditore il primo a non credere nel suo progetto…e questo non è un buon segno!
  7. Conosci il settore nel quale opera o pretende di operare la tua impresa? Se lo conosci sarà più facile accertarti che le cose vengano fatte nel modo giusto…
  8. E’ un settore che realmente ti piace o stai cercando di fare in modo che ti piaccia perché è un settore in espansione? Lavora in ciò che ti piace veramente, la tua passione ti permetterà di passare meglio il tempo che investi.
  9. Riesci a far fronte a tutte le tue necessità di base? Questo è molto importante perché non puoi investire il tuo tempo in qualcosa che potrebbe darti eventualmente dei benefici quando ancora non hai modo di coprire i tuoi costi fissi.
  10. Dove troverai il tempo per dedicarti a questa attività? Non sottrarlo all’ozio e al tempo libero, tutti abbiamo bisogno di sfogarci e di avere la possibilità di rilassarci.

Se hai analizzato e valutato bene ognuno di questi dieci punti sono sicuro che adesso avrai tutti gli elementi necessari per decidere se sei nella condizione di poter REGALARE il tuo tempo e le tue ore di lavoro!

Un abbraccio

Erick

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.