Marketing predittivo: utilizza i Big data per anticiparti sul tuo pubblico

marketing predictivo

Sentiamo dire continuamente che i dati hanno un gran potere…ma sappiamo realmente quello che possono apportare al nostro progetto?

I Big data hanno contribuito a creare quello che si conosce come marketing predittivo. Un tipo di pubblicità che predice e anticipa i desideri degli utenti. Le imprese investono preventivamente nell’analisi per poter poi arrivare alla soluzione più soddisfacente per il loro pubblico e allo stesso tempo più redditizia.

Uno dei vantaggi del marketing predittivo è, senza alcun dubbio, che si tratta di un modello di pubblicità meno invasivo per gli utenti, perché mostra loro solo pubblicità relazionata alle ricerche che hanno fatto e ai gusti che hanno espresso.

Ci sono diversi modelli di marketing predittivo. Quello più comunemente utilizzato è quello che analizza i dati di ricerca degli utenti e altri dati per cercare di allinearsi con le esigenze e le necessità degli utenti stessi; inoltre viene realizzato un calcolo in tempo reale che ci permette di prendere determinate decisioni.

I Big data giocano un ruolo molto importante in questo tipo di pubblicità. Il marketing predittivo impiega i Big data come strumento fondamentale per segmentare in modo minuzioso il pubblico con l’obiettivo di poter realizzare successivamente azioni più mirate ed efficaci possibili, sviluppate in maniera personalizzata per ognuno dei sottogruppi.

Perché utilizzare strumenti di marketing predittivo

Engagement

Questo tipo di strumenti danno l’opportunità di conoscere le campagne più popolari e meglio accolte dal pubblico, questo permette di affinare il linguaggio, i messaggi e il tono.

Lead scoring

Gli strumenti di marketing predittivo sono capaci inoltre di assegnare valori a ogni lead in funzione del suo grado di engagement. Anche questo ci permette di affinare la strategia, conoscere i momenti in cui il target è più recettivo alla conversione e poter così personalizzare le azioni.

Fidelizzazione

Se dopo il primo acquisto il cliente è soddisfatto, i big data ci permettono di trasformare un singolo acquisto in un’abitudine ricorrente. Catturare nuovi clienti non è facile, per questo è una buona idea investire energia per trattenere coloro che si sono definiti soddisfatti dopo un primo acquisto. Proprio per questo motivo i suggerimenti o le offerte nel momento più adeguato risultano molto efficaci.

La conclusione è che, i dati personali, le analisi e i Big data sono oggi un pezzo fondamentale per la strategia di qualsiasi impresa o progetto.

Snapchat nella tua strategia di marketing digitale

snapchat

Snapchat è sulla bocca di tutti, per questo dovremmo chiederci: ci sono valide ragioni per usarlo nella nostra strategia di marketing digitale?

Naturalmente basta dare uno sguardo ai numeri per capire che Snapchat si è trasformato nel social network dell’anno proprio grazie alla crescita esponenziale dei suoi utenti. E’ proprio questo uno dei principali motivi per cui già molti brand hanno deciso di sperimentarsi integrando quest’app nella loro strategia online.

Sono più di 150 milioni le persone che utilizzano questo social, ogni giorno visualizzano più di 10.000 milioni di video e riproducono più di 8.000 milioni di snaps. Gli utenti di Snapchat in un anno sono cresciuti più che quelli di Twitter in quattro!

Questi sono i numeri, non mentono e tutto fa pensare che Snapchat può essere uno strumento di promozione e diffusione molto potente.

La domanda successiva è: Snapchat deve essere utilizzato da tutti i brand? La risposta è la stessa che per qualsiasi altro social: NO. Certo è la moda del momento e permette di raggiungere molte persone, però dobbiamo tenere in conto che ci rivolgiamo a un pubblico molto giovane, perché questi sono gli utenti che utilizzano questa rete sociale.

Infatti più della metà degli utenti di Snapchat hanno meno di 24 anni. Il tuo è un pubblico giovane? Allora Snapchat può interessarti, ma se non lo è allora puoi anche scartarlo dalla tua strategia.

Come iniziare a utilizzare Snapchat nella tua strategia di marketing digitale

Prova

Nonostante le cifre esorbitanti, sono ancora molti i brand che pur avendo un pubblico giovane sono tuttavia reticenti a utilizzare Snapchat. Prova. E’ un social differente. Fai dei tentativi con contenuti diversi a orari diversi, sii creativo…sperimenta!

Sii creativo

Questo è un social che punta molto sull’immediato e ha bisogno di decisioni rapide. Proprio per questo motivo, per la spontaneità che richiede, non necessita di un piano editoriale minuzioso…lasciati trasportare e sii creativo!

Sperimenta

Se già utilizzi questa piattaforma ti sarai reso conto che è in costante evoluzione e che in poco tempo integra migliorie e novità. Prova e sperimenta. Organizza concorsi, sorprendi il tuo pubblico…

Chiavi per costruire il tuo personal branding online

marca personal

Il personal branding è quel processo attraverso il quale trasformiamo il nome di un professionista in un brand potente e memorabile che permette di creare intorno a lui un’attività redditizia.

Ascoltiamo e leggiamo in continuazione notizie sul personal branding, ma bisogna dire che molti di questi contenuti non sono affidabili. Il fatto è che il personal branding è molto di più che un logo, una pagina web o messaggi indirizzati a un certo pubblico. Per sviluppare un personal branding potente ed efficace è necessaria una strategia nella quale includere alcune chiavi fondamentali:

Proprietà intellettuale

Con proprietà intellettuale non mi riferisco al fatto che bisogna inserire il nostro brand nel registro delle proprietà intellettuali. Mi riferisco al fatto che bisogna sviluppare una filosofia personale.

Posizionamento

Anche in questo caso non mi riferisco esclusivamente alla ricerca delle parole chiave adeguate, che sicuramente è importante. Vorrei mettere l’accento piuttosto sul fatto che bisogna costruire una personalità o un personaggio che siano unici, in modo tale che possano facilmente identificarti.

Piano d’azione

Qualsiasi imprenditore che conosca anche un minimo questo mondo non aspetterà che i suoi obiettivi si realizzino per scienza infusa o grazie a quella cosa che chiamiamo fortuna. Qualsiasi imprenditore sarà saggio e consapevole del fatto che per raggiungere i suoi obiettivi dovrà implementare un piano d’azione che gli permetta di avanzare dritto nella loro direzione.

Promozione e diffusione

Se vuoi farti conoscere dovrai raggiungere il tuo pubblico. E per fare questo avrai bisogno di una strategia di promozione e diffusione del tuo brand.

In questa fase dovrai scegliere i canali che utilizzerai per promuoverti, i messaggi che utilizzerai per farlo, definire le call to action e le tecniche di persuasione e influenza che utilizzerai per attirare il tuo pubblico e suscitare il loro interesse.

A me piace definire il personal brand come un’impronta indelebile che lasciamo nelle persone.

Non trascurarlo!