Ho deciso di avviare un’attività imprenditoriale, da dove comincio?

emprender

Negli utlimi anni sono molti gli imprenditori che hanno trasformato le loro idee in grandi imprese Tuttavia sono tanti anche i progetti abbandonati lungo il cammino.

Se hai un’idea nella quale credi fermamente e, dopo molte riflessioni, analisi e valutazioni hai deciso di avviare un’attività imprenditoriale, questo post fa al caso tuo.

Indipendentemente dal fatto che la tua idea sia innovativa e può arrivare a rivoluzionare il mercato o sia qualcosa di più modesto ma con le giuste potenzialità per dare forma a un’attività che sia capace di differenziarsi, credo che una delle chiavi del successo si trovi più che nell’idea in una sola domanda: da dove comincio?

Primo

La risposta dipenderà in buona misura dal tipo di attività che avete deciso di creare…

Che attività volete? E perché?

La mia esperienza mi dice che se sei deciso ad avviare un’attività imprenditoriale la risposta a queste domande deve essere un modello di attività che ti motivi, qualcosa che ti piace, possibilmente che ti appassioni.

Quando lavori in qualcosa che ti dà motivazione, che ti smuove dentro, affronterai gli ostacoli con maggior decisione e convinzione, sarà più difficile che le circostanze, per quanto avverse, ti convincano ad abbandonare.

Secondo

Dopo il primo passo, quello in cui bisogna scegliere il percorso da seguire, è il momento di definire il tuo modello di business.

Questa fase o tappa è molto importante. Qui dobbiamo avere ben chiaro dove ci stiamo dirigendo, qual’è il nostro valore aggiunto e che tipo di soluzione diamo a quel target di pubblico al quale ci rivolgiamo. Prenditi il tempo necessario per sviluppare il tuo modello di business , condividi la tua idea con chi ti sta vicino, chiedi opinioni a chi ha già esperienza in questo campo, cerca informazioni…

 

Terzo
Lo so che non vedi l’ora di buttarti nel mare e cominciare a nuotare in quest’avventura che hai deciso di iniziare. Ma è importante mantenere la calma. Una volta sviluppato il modello di business ti consiglio di approfondirlo…

Con questo intendo ricercare, analizzare, investigare quello di cui hanno bisogno i tuoi futuri clienti, quali sono le loro preferenze, quali sono i tuoi competitors e cosa stanno facendo, etc.

Questa tappa è quella in cui dobbiamo tenere i piedi ben piantati a terra. Essere imprenditori è un’esperienza meravigliosa, ma è importante farlo essendo consapevoli di quello che facciamo e ben informati. Solo così possiamo prendere le migliori decisioni.

Se hai fatto questi tre passi e sei disposto a continuare con il tuo progetto allora avanti! L’esperienza mi ha insegnato che essere imprenditori non è una questione economica, ma di autodeterminazione, attitudine e decisione.

 

 

 

 

I vantaggi della pubblicità online

publicidad online

La pubblicità online è una delle forme più efficaci di promozione che un brand o un professionista devono impegnarsi a conoscere. Non a caso gli investimenti in questo senso sono andati crescendo con una percentuale stupefacente negli ultimi anni.

La chiave si trova in ciò che permette di promuovere qualsiasi tipo di prodotto o servizio adattando completamente la campagna a un pubblico effettivo, riuscendo in questo modo a invogliare i clienti a comprare oppure a usare certi prodotti o servizi…E naturalmente è un mezzo che permette anche di raggiungere milioni di persone in tutto il mondo, 24h su 24, 365 giorni l’anno.

Ma i suoi vantaggi non finiscono qui. Abbiamo ancora:

Efficacia

Come dicevo prima, è possibile adattare totalmente le campagne esattamente al tipo di pubblico che desideriamo venga raggiunto dai nostri annunci.

Costo

La pubblicità tramite internet può essere adattata a qualsiasi tipo di progetto e anche con risorse limitate è possibile ottenere dei buoni risultati.

Usabilità

Progettare una campagna di pubblicità su internet, generalmente è un compito semplice che chiunque può realizzare o portare a termine. Sempre, questo è certo, avendo almeno delle conoscenze basilari sul tema e alcuni obiettivi chiari per poter guadagnare e trarre il massimo vantaggio dall’investimento che si realizza.

Misurabilità

La pubblicità su internet ci permette di misurare i risultati in maniera esatta e relativamente semplice in qualsiasi momento, in tempo reale e da qualsiasi luogo nel quale abbiamo una connessione a internet.

Flessibilità

Quando lanciamo una campagna pubblicitaria abbiamo la possibilità di modificare, cambiare, migliorare, eliminare o sostituire l’annuncio in qualsiasi momento e in forma immediata.
In questo modo minimizzeremo i rischi al momento di investire nella pubblicità.
E, senza alcun dubbio, questo è un vantaggio che non troviamo in qualsiasi altra piattaforma.

Questi che ho appena elencato sono solo alcuni degli infiniti vantaggi che ci offre la pubblicità online. Forse sono i più evidenti, ma non gli unici. Tuttavia sono proprio questi aspetti i diretti responsabili di una crescita imparabile degli investimenti nella pubblicità online e del fatto che Internet si sia trasformato in una delle piattaforme più utilizzate al momento di realizzare pubblicità e promuovere imprese, brand, prodotti e servizi che appartengono praticamente a qualsiasi tipo di settore.

Attività imprenditoriale e personal brand

emprendimiento y marca personal

Il mondo del lavoro e quello dell’attività imprenditoriale sono in continua evoluzione. Soprattutto negli ultimi anni quest’evoluzione è stata particolarmente visibile in tutti gli ambiti: a livello tecnologico, nell’internazionalizzazione, in tutto ciò che riguarda i finanziamenti e anche nell’ambito delle risorse umane.

Sembra che iniziamo a vedere la luce in questa crisi così dura che ci ha colpito e che ha devastato i sogni di molti a livello professionale.

Siamo in tanti a vedere nella crisi anche un lato positivo, a comprendere che, se si affronta un processo di riflessione che richiede apprendimento, possono sorgere anche delle grandi opportunità da cogliere e soprattutto molti di noi sono riusciti a individuare quali sono quegli schemi da non ripetere.

Se ci guardiamo intorno noteremo che, la maggior parte di coloro che sono stati in grado, nonostante le difficoltà, di sopravvivere a una tappa così dura, sono proprio quelli che hanno preso nota e adattato la loro strategia, diventando più flessibili e cambiando alcuni modelli che permettono loro di far fronte a qualsiasi tipo di situazione…da quelle positive a quelle negative.

In questo senso, le strutture rigide diventano molto più malleabili, adattando i dipartimenti e il personale in funzione del volume di lavoro o dei progetti che si realizzano di volta in volta.

Ci troviamo quindi di fronte a un nuovo scenario lavorativo nel quale poco a poco inizia a perdere rilevanza, importanza e presenza, il posto fisso in favore dei lavoratori autonomi, indipendenti, freelance…

Il “posto per tutta la vita” si convertirà mano a mano in un’utopia, un ricordo…e il nuovo scenario obbligherà i professionisti a lavorare sul proprio personal brand perché si troveranno a far parte di un mondo competitivo nel quale i professionisti vendono i loro servizi…

In questo modo l’attività imprenditoriale smette di essere una vocazione per trasformasi in qualcosa che ci interessa tutti, nessuno escluso. Questa evoluzione in ambito imprenditoriale e lavorativo ci spinge verso un mondo nel quale tutti diventeremo imprenditori di noi stessi e il nostro personal brand sarà ciò che avrà più valore.

Questa evoluzione porta tutti noi davanti la necessità di costruire almeno un’impresa: l’impresa della nostra propria conoscenza, capacità e valori.

Che tutti i professionisti costruiscano il proprio personal brand passa attraverso la scelta che questo si converta in un’autentica necessità. Per questo ci troviamo davanti a una sfida di marketing.

Hai già iniziato a costruire il tuo personal brand?

Come promuovere i post del tuo blog su LinkedIn

como difundir tus posts delblog en LinkedIn

Nei post precedenti ho parlato di come diffondere i contenuti del blog su Facebook e Twitter e anche di come diffondere i contenuti del blog su Instagram e Pinterest per ottenere maggior portata, traffico e interazione. Ma, su questo argomento, non vorrei lasciare in disparte LinkedIn, perché è senza ombra di dubbio un social network dal quale possiamo ricavare un certo vantaggio.

 

Molto più che un semplice curriculum online, LinkedIn è un social network professionale che si rivolge ai professionisti. Probabilmente è anche uno dei maggiori strumenti che abbiamo a nostra disposizione per creare contatti, individuare opportunità e diffondere il nostro lavoro, quello che facciamo, i nostri contenuti.

LinkedIn

Su LinkedIn è possibile condividere i tuoi post attraverso il link o utilizzando anche un’immagine. Naturalmente l’opzione con l’immagine ha maggiore visibilità e possibilità di attirare l’attenzione degli utenti.

Inoltre potete pubblicare i contenuti del vostro blog in diverse sezioni all’interno di LinkedIn.

L’opzione più logica è forse quella di pubblicare i post sul timeline del nostro profilo. Tuttavia se hai anche una pagina collegata alla tua impresa non lasciarti sfuggire l’opportunità di permettere ai contatti che sono collegati di accedere ai tuoi post. Sempre se il tema è relazionato ovviamente.

Un’altra alternativa molto efficace quando utilizziamo LinkedIn per diffondere i contenuti del blog è quella di condividere i link nei vari gruppi.

La chiave su LinkedIn si trova nel costruirti una buona rete di contatti relazionati con la tua attività professionale. E inoltre essere presente su gruppi anch’essi relazionati con il mondo nel quale ti muovi, di argomenti che girano intorno alla tua attività, etc.

E partecipare. Non si tratta solo di essere presente per condividere affinché aumenti il traffico sulla pagina web. Sii partecipativo, approfitta della rete per incontrare anche contenuti che ti interessano, commentali, inizia conversazioni, stabilisci relazioni con professionisti del tuo ramo, interessati…e tutto questo lo vedrai anche nei tuoi confronti e per i tuoi contenuti.

Anche se acquista sempre maggiore rilevanza, LinkedIn è una piattaforma che ha molto da offrire a professionisti e imprese e in molti casi non viene sfruttata a sufficienza, in questo modo non se ne trae il massimo vantaggio.

E tu? Hai un profilo LinkedIn? Segui una strategia al momento di diffondere i contenuti del tuo blog? Cos’è che funziona di più o meglio per te?