Me gusta tanto lo que haces que te doy la oportunidad de hacérmelo gratis

valórate

“Apprezzo a tal punto ciò che fai che ti do l’opportunita di farlo gratis.”

Quanti di noi hanno ascoltato questa frase almeno una volta nella vita? Sicuramente in tanti e negli ultimi tempi sarà capitato ancora più spesso.

Senza mascherare ciò che penso vi dirò chiaramente che considero questo un grande male della nostra società (o almeno uno fra i più gravi).

Credere e sperare che qualcuno ti regali il suo tempo, i suoi sforzi e il suo lavoro gratuitamente o che si accontenti di sperare di ricevere un giorno una percentuale di un profitto che chissà se ci sarà o meno, è qualcosa che in molte occasioni mortifica chi lo chiede e nobilita chi lo rifiuta.

Uno dei motivi per cui non ho mai lavorato gratis- e mai lo farò- è perché credo che il concetto sia di per sé sbagliato o comunque maleinterpretato. Mi spiego, secondo il mio modo di vedere le cose, esiste un’enorme differenza fra lavorare gratis e regalare il proprio lavoro.

Lavorare gratis può portare a molte conseguenze. Eccone alcune:

 

  1. Se una persona è capace di approfittarsi del tuo tempo allora non sarà mai capace di dargli un valore.
  2. L’autostima di una persona che lavora gratis, nell’istante stesso in cui comincia a farlo, si abbassa vertiginosamente. Questo è abbastanza logico se consideriamo che non riceve nessuna ricompensa per i suoi sforzi.
  3. Si potrebbe spargere la voce e in questo modo dare il via a un circolo vizioso che non sarà mai di alcun beneficio per la carriera professionale di chi si presta a lavorare gratuitamente.

Una cosa è il lavoro e un’altra, molto diversa, è dare aiuto a chi ne ha bisogno. Ma in questo caso io lo chiamo “regalare il proprio lavoro” , ed è qualcosa che si fa in modo incondizionato e senza aspettarsi assolutamente nulla in cambio.

In più di un’occasione mi è successo di aiutare alcuni clienti a sviluppare la loro attività o impresa senza ricevere un compenso o chiedere nulla in cambio. Si trattava, per ognuno, di persone che ho considerato come bisognose di aiuto in un momento determinato…e ho risolto le cose facendomi magari offrire un buon caffè.

Ma questo era un regalo!

In nessun momento ho detto loro che gli avrei aiutati gratis.

Può accadere anche che  qualcuno ti proponga di investire il tuo tempo, il tuo sforzo e il tuo lavoro nello sviluppo di un’attività che domani potrebbe trasformarsi nel nuovo colosso digitale…Ovviamente davanti a una proposta del genere è evidente che il tuo tempo, pur se investito in forma gratuita, si trasformerà rapidamente in oro…è un’occasione da non perdere!

Se ti trovi in una situazione del genere o se hai dubbi al momento di decidre se accettare di lavorare gratis o meno, allora ti propongo di analizzare e valutare in profondità questi dieci punti:

  1. Da quanto tempo conosci le persone che fanno parte di questo progetto?
  2. Sono persone che ritieni affini al tuo modo di lavorare?
  3. Avete analizzato bene il business plan del progetto?
  4. Quali sono i punti di forza e quelli di debolezza della strategia all’interno della quale ti hanno proposto di lavorare?
  5. Cerca di guardare al futuro, fra 2 o 3 anni, è possibile che un competitor molto più forte di te riesca a fare lo stesso bruciando tutto lo sforzo investito?
  6. Accertati che effettivamente non c’è una disponibilità economica per pagarti, perché nel caso che invece ci sia allora questo è un chiaro messaggio che è lo stesso imprenditore il primo a non credere nel suo progetto…e questo non è un buon segno!
  7. Conosci il settore nel quale opera o pretende di operare la tua impresa? Se lo conosci sarà più facile accertarti che le cose vengano fatte nel modo giusto…
  8. E’ un settore che realmente ti piace o stai cercando di fare in modo che ti piaccia perché è un settore in espansione? Lavora in ciò che ti piace veramente, la tua passione ti permetterà di passare meglio il tempo che investi.
  9. Riesci a far fronte a tutte le tue necessità di base? Questo è molto importante perché non puoi investire il tuo tempo in qualcosa che potrebbe darti eventualmente dei benefici quando ancora non hai modo di coprire i tuoi costi fissi.
  10. Dove troverai il tempo per dedicarti a questa attività? Non sottrarlo all’ozio e al tempo libero, tutti abbiamo bisogno di sfogarci e di avere la possibilità di rilassarci.

Se hai analizzato e valutato bene ognuno di questi dieci punti sono sicuro che adesso avrai tutti gli elementi necessari per decidere se sei nella condizione di poter REGALARE il tuo tempo e le tue ore di lavoro!

Un abbraccio

Erick

 

Como hacer una publicidad efectiva en Facebook

La “portata” dei contenuti che pubblichiamo sulla nostra fanpage è un parametro davvero molto importante e bisogna dire che Facebook ne sta letteralmente cambiando le regole.

Ma in cosa consiste esattamente questa “portata”?

Quando parliamo di “portata” su Facebook ci riferiamo al numero di persone che leggono i nostri contenuti direttamente dalla sezione notizie del loro profilo.

 

L’ ultimo cambio avvenuto nell’algoritmo di Facebook consentiva di raggiungere solo il 6% del proprio pubblico attraverso post e contenuti.

Parlando in numeri, di ogni 100 fan, solo 6 di loro potevano leggere una nostra pubblicazione (esclusi ovviamente quelli che accedevano in forma diretta o volontaria sulla nostra bacheca o timeline).

Starete senz’altro pensando che questa è una percentuale molto bassa. E in effetti lo è, ma debbo avvertirvi che purtroppo Facebook la abbasserà ulteriormente, sino ad arrivare a un timido 3%.

 

La strategia di questo social è chiara ed evidente: vuole obbligarci a pagare la pubblicità affinché i nostri annunci e pubblicazioni riescano a raggiungere più gente.

 

Proprio a causa di questi cambi decisi da Facebook, di recente si leggono molti articoli e contenuti che invitano a parlare e dibattere se sia un bene o un male. Personalmente credo che non si tratti di schierarsi, ma bensì di ricordare che la pubblicità deve essere sempre considerata come un investimento e mai come un costo.

Sei disposto a spendere in un giorno 100 euro di pubblicità per Facebook Ads?

La risposta sarà: dipende.

Se questo slancio di visibilità riuscirebbe a farmi ottenere risultati a tal punto soddisfacenti da trasformare questo costo in un investimento, allora sarei disposto a spenderli!

Fare pubblicità su Facebook diventa più efficace ogni giorno che passa.

Proprio per questo voglio illustrarvi alcune delle opportunità che questo social ci offre per ottenere un grande risultato.

Partiamo da cosa NON fare…:

La prima cosa che ti suggerisco di non fare è promuovere un post direttamente facendo click sul tasto che dice “promuovi questo post”, che si trova sotto a ogni post che pubblichiamo nella nostra fan page.

La ragione è molto semplice, questa opzione in realtà non dispone di tutte le funzionalità che a breve andremo a vedere e che ci fanno ottenere molti più risultati.

como hacer publicidad en facebook 1

…e da cosa fare:

Quello che bisogna fare è andare direttamente sul profilo personale (che ovviamente deve essere anche il profilo dell’amministratore della fanpage) e selezionare sul menù in alto a destra l’opzione “Crea un annuncio” .  Si aprirà una finestra come questa:

publicidad en facebook 2.png

Come potete vedere è possibile scegliere fra diverse opzioni di pubblicità, ma oggi ci concentreremo sulle prime quattro:

Interazione attraverso una pubblicazione

Attraverso questa opzione abbiamo la possibilità di aumentare la portata di un post che abbiamo pubblicato sulla nostra bacheca, indirizzandolo a un pubblico appositamente selezionato.

Sotto il nome della nostra fanpage si aprirà un menù a tendina dal quale possiamo scegliere il post che vogliamo pubblicizzare.

 

publicizarse en facebook

Vi suggerisco di usare quest’opzione solo in casi molto specifici, per esempio quando la pubblicazione ha una certa rilevanza per il vostro business. Un articolo recentemente pubblicato sul blog, oppure in occasione della presentazione di un corso/conferenza, del lancio di un nuovo prodotto, nel caso in cui si sia una nuova offerta, etc. In tutti questi casi quest’opzione è molto buona.

Una volta scelto il post, Facebook ci offre la possibilità di decidere dove desideriamo che venga visualizzato:

  • Il pulsante che ci permette di eliminare la possibilità che il post compaia nella sezione notizie del nostro pubblico è indicato con la freccia rossa.
  • Con la freccia azzura è indicato il pulsante che ci peremette di eliminare la possibilità che il post compaia nella sezione notizie dei dispositivi mobili del nostro pubblico.
  • Se invece vogliamo eliminare la possibilità che il post compaia nella colonna destra del profilo degli utenti, allora dobbiamo schiacciare il tasto indicato con la freccia verde.

 

como hacer publicidad en facebook

IMPORTANTE:

Secondo la mia esperienza i post che vengono sponsorizzati nella colonna laterale non sono molto efficaci quindi vi invito a eliminare quest’opzione e a fare in modo che la pubblicità dei vostri post compaia solo nella bacheca del vostro target effettivo. Grazie a questo piccolo dettaglio riuscirete a risparmiare un bel po’ di soldi.

Fatto questo dobbiamo scegliere il nostro pubblico. La domanda alla quale dobbiamo rispondere è semplicemente una: “A chi può interessare questa notizia?”

bublicidad facebook 5

In questo caso possiamo scegliere il paese, l’età e il sesso ma, cosa più importante, possiamo scegliere gli interessi.

Scriviamo nella colonna degli interessi tutto ciò che ci sembra abbia una relazione con il nostro post…Il post che ho indicato nell’esempio si riferisce al mio ultimo articolo, pubblicato la scorsa settimana sul mio blog,  nel quale faccio alcune riflessioni sull’avviare un’attività imprenditoriale. Le mie parole chiave saranno quindi: imprenditore, come avviare un’impresa, imparare a diventare un imprenditore, business, etc.

Sceglieremo alcune parole nell’intento di raggiungere un pubblico di almeno 1.000.000 persone. Questo dato ci viene indicato dalla portata potenziale ed è un dato molto importante. Infatti non conviene attivare una pubblicità quando la portata potenziale è troppo ridotta (meno di 800.000 persone), si rischia infatti di spendere troppo denaro.

publico objetivo de faceboo 100

tu publico objetivo en facebook 8

L’opzione “comportamenti” per il momento non prendiamola in considerazione perché è disponibile solo per gli Stati Uniti.

La parte da configurare è quella CONNESSIONI. Qui possiamo definire se vogliamo arrivare a TUTTI (ossia tutti quelli che hanno gli interessi che abbiamo selezionato prima), solo alle persone che sono in relazione con la pagina in questione (perché sono fans), solo a persone che non sono ancora fans o a un segmento avanzato.

Questo è molto interessante:

como hago publicidad en facebook

Abbiamo qui la possibilità di includere anche persone vincolate con altre fanpage (della quale siamo amministratori). Esempio:

La birra Cruzcampo è di proprietà della multinazionale Heineken. Se il product manager di Cruzcampo desiderasse lanciare una promozione rivolta ai fans di Henieken potrebbe, grazie a questa opzione, fare in modo che il post sia visualizzato anche dai fans di Cruzcampo.

Questa è un’opzione molto interessante, valida ovviamente solo quando si è amministratori di più di una pagina.

Infine potete anche includere nel vostro target di pubblico gli amici dei vostri fans…Questa è un’altra possibilità da tenere in conto, perché a coloro che riceveranno la pubblicità verrà detto che anche il loro amico “Marco” è fan della pagina. E questo è un fattore che indubbiamente aumenta la fiducia dell’utente.

Like di una pagina:

Qui abbiamo la possibilità di farci conoscere da più gente…

Per scegliere il target di pubblico dobbiamo agire esattamente come ho già illustrato in precedenza, quindi è inutile che lo ripeta. In questo caso Facebook ci permette di pubblicare fino a 6 immagini con un formato di 600×225. Una volta che pubblicate le immagini bisogna valutare bene come si incastrano con il resto dell’annuncio affinché questo sia ben focalizzato. Per cambiare o spostare le immagini possiamo utilizzare l’opzione “Cambiare posizione delle immagini”.

como tener mas megusta a mi pagina de facebook

Così come abbiamo detto prima per questo tipo di pubblicità è possibile scegliere esattamente dove vogliamo che sia visualizzata (fra le notizie, sui dispositivi mobili o nella colonna laterale).

A differenza di prima però questa volta lasceremo la colonna laterale perché questo tipo di pubblicità funziona molto bene su questa opzione.

Per il momento è tutto…a breve vi spiegherò anche come configurare la pubblicità per ottimizzare il traffico verso la pagina web o come configurare la pubblicità per ottenere un determinato obiettivo (vendita, contatti, link, etc.)

 

un abrazo

Erick

 

A cosa sei disposto?

como emprender

Con l’articolo di oggi vorrei mostrarvi un video che ho girato qualche giorno fa e che riguarda il concetto di “creare un’impresa”.

Anche a voi sarà capitato con sempre maggior frequenza di incontrare sul web contenuti che invitano a mettersi in proprio evidenziando i grandi vantaggi che questo comporta, come essere padroni del proprio tempo, lavorare da casa (o da dove vogliamo), avere maggior liberà, etc.

In effetti questi sono aspetti davvero positivi ma difficilmente si incontrano articoli che parlano dell’altra faccia della medaglia… internet è un ambiente propizio per chi vuole avviarsi alla carriera imprenditoriale ma naturalmente non è un posto magico che consente a chiunque di realizzarsi nella vita senza il minimo sforzo. E’ necessario avere un progetto ben focalizzato, pianificare in maniera ottimale, essere pazienti, perseveranti e lavorare duro (esattamente come funziona per qualsiasi impresa offline). Proprio per questo motivo ho voluto fare questo video…

Perché vuoi diventare un imprenditore?  Fai questa domanda a te stesso e risponditi con sincerità. Analizza i veri motivi…mi permetto di dirti in anticipo che se i tuoi motivi sono connessi a una situazione complicata che vivi col tuo superiore oppure al fatto che attualmente sei disoccupato, allora cominciamo male. Però se i tuoi motivi sono validi, credi che diventare imprenditore è il tuo destino e sei deciso/a e disposto/a a dare una svolta alla tua vita professionale, la prima cosa che devi sapere è che la pazienza sarà una compagna necessaria in questo viaggio.

Celebra la tua scelta e cerca di evitare di prendere decisioni alla leggera e in maniera impulsiva, allo stesso tempo evita di restare fermo senza passare all’azione.

Scatena tutte le tue idee di business, però non lasciarle scappare, annotale se necessario perché in un secondo momento ti potranno tornare utili per definire il tuo business plan. Analizza tutti i dettagli, fino al più piccolo e importante…e mentre svolgi tutte queste cose per il tuo nuovo business potrai continuare a fare il tuo lavoro, se ce l’hai, perché in attesa del giorno in cui potrai avviare il tuo progetto e cominciare a raccoglierne i frutti, dovrai pur continuare a vivere.

Al momento di diventare imprenditore “se vuoi andare veloce allora cammina da solo, se vuoi andare lontano allora cammina in compagnia”. Condividi le tue idee con i tuoi familiari e amici, prova a raccontare la tua esperienza ad altri imprenditori e crea una buona rete di contatti…tutto questo ti aiuterà a migliorare e definire il tuo progetto. Infine se durante il cammino hai la possibilità di aiutare qualcuno non avere dubbi nel farlo, ti ritornerà tutto indietro e con gli interessi.

Se sei definitivamente pronto/a per iniziare mettiti degli obiettivi a breve, medio e lungo termine e poi muoviti nella loro direzione. Cerca di fare ogni giorno un passo avanti che ti avvicini sempre di più a ognuno di essi.

Un consiglio: allontanati da persone tossiche che mettono ostacoli lungo il tuo cammino e circondati di persone positive e sincere.

Se credi in te e lavori duro sono certo che riuscirai a ottenere quello che vuoi. Non metterti limiti e segui la tua intuizione, non ti deluderà.

Spero che il video ti piaccia e ti sia d’aiuto.

Tre suggerimenti per fare marketing gratuitamente grazie a Instagram

Instagram for Business

Instagram è arrivato bussando molto forte sin dagli inizi, quando era disponibile solo per gli utenti iPhone. E’ cresciuto senza fermarsi soprattutto quando è approdato anche sui dispositivi che utilizzano come sistema operativo Google e Android, intensificandosi sempre più…

Il social networks basato sulle immagini, in forma di app e ora di proprietà di  Marc Zuckerberg (creatore di Facebook), è la rete sociale con la maggior percentuale di crescita negli ultimi tempi, ha più di 150 milioni di utenti attivi che condividono quotidianamente milioni di fotografie.

Davanti a questo scenario non c’è da meravigliarsi che Instagram si sia trasformato in uno dei principali punti di riferimento quando parliamo di marketing digitale.

Dal momento in cui Facebook ha comprato Instagram gli utenti di questi social possono  condividere con maggior facilità le loro foto e possono farlo contemporaneamente su entrambi i network. Inoltre se sommiamo gli utenti attivi di Facebook con quelli di Instagram il potenziale è probabilmente incalcolabile ed è per questo che i brand hanno trovato su Instagram la nuova terra promessa. Questo perché Instagram ha tutto: si può utilizzare solo da dispositivi mobili ed è integrato con Facebook, cosa che apre un enorme potenziale all’interno del mondo dei social media. Offre funzioni molto interessanti di geolocalizzazione e tags che permettono di indirizzare l’utente in tempo reale e allo stesso tempo offre alle attività la possibilità di mostrare attraverso le immagini la loro posizione esatta…

Le possibilità per i brand di interagire con gli utenti e viceversa sono praticamente infinite. Forse è proprio per questo che sono già in tanti ad avere un profilo su questo social e che lo hanno definitivamente integrato nella loro strategia di marketing online.

Fra le varie possibilità ci sono:

  • Promuovere o pubblicizzare prodotti o servizi attraverso immagini e video pubblicati.
  • Promuovere eventi che possono essere fotografati in diretta.
  • Elaborare campagne di marketing specificamente pensate per Instagram. Per esempio una delle azioni più comuni in questo senso è chiedere ai fans di condividere foto.

Il gran successo di Instagram si deve, probabilmente, al fatto che questa rete sociale è capace di offrire tutti i vantaggi sia agli utenti che ai brand in una forma che ha più l’aspetto di intrattenimento che di pubblicità diretta. E, tenendo conto di questo, non sorprende che l’engagement di Instagram superi oggi quello di qualsiasi altra rete sociale.

3 consigli per fare marketing grazie a Instagram in modo gratuito:

  1. Concorso fotografico
    Questa è un’idea perfetta per interagire con i nuovi clienti. Puoi chiedere ai tuoi utenti di pubblicare foto che li ritraggono con i tuoi prodotti. In cambio potresti offrire uno di questi prodotti o pubblicare sulla tua pagina web le foto migliori. Puoi anche sfidare i tuoi utenti a partecipare ad alcune campagne come “la foto del giorno” oppure “la foto della settimana”… Quello che è importante in questo tipo di concorsi è che gli utenti si divertano e allo stesso tempo tu riesca a raggiungere i tuoi obiettivi.

  1. Pubblicare immagini con codici promozionali

Un’altra forma ideale per attirare gli utenti e aumentare i fans del brand è offrire codici promozionali attraverso le immagini. Puoi divertirti con le altre reti, come Twitter o Facebook, e dirigere da là gli utenti verso le tue immagini di Instagram.  E non dimenticare che gli hashtags, così come per Twitter, giocano un ruolo fondamentale e ti permetteranno di attirare clienti e allo stesso tempo monitorare le campagne.

  1. Rendi i tuoi utenti delle star
    Scegli ogni giorno, ogni settimana e ogni mese un utente fra i tuoi followers e pubblica un contenuto che lo menzioni. Attraverso le citazioni gli utenti di Instagram etichettano gli altri utenti…questo potrebbe generare un poderoso effetto a catena e attirare ancora più followers. Inoltre tieni presente che agli utenti piace sentirsi riconosciuti dai brand e danno a questo tipo di riconoscimenti un valore molto positivo.